Home/Engineering/Studi di fattibilità

Studi di fattibilità

Tecnologia e Fattibilità del Sistema
La valutazione è basata su uno schema di progettazione dei requisiti di sistema in termini di Input, Processi, Output, Campi, Programmi e Procedure. La valutazione può essere quantificata in termini di volumi di dati, trends, frequenza di aggiornamento, etc…, al fine di stimare se il nuovo sistema opererà in modo adeguato o meno. Lo studio di fattibilità tecnologica viene generalmente effettuato per determinare se la società ha la possibilità, in termini di software, hardware, personale e competenze, di gestire il completamento del progetto.

Fattibilità economica
L’analisi economica è il metodo principalmente utilizzato per valutare l’efficacia di un nuovo sistema. Più comunemente conosciuta come analisi costi/benefici, la procedura consiste nello stimare i benefici e i risparmi che ci si aspetta dal nuovo sistema mettendoli a confronto con i relativi costi. Se i benefici superano effettivamente i costi, sarà allora fondato e ragionevole decidere di proseguire con le fasi di progettazione e di implementazione del sistema. Un imprenditore infatti deve sempre valutare il rapporto costi/benefici prima di intraprendere un’azione di investimento.
Studio dei costi di base : è importante individuare i fattori di costo e beneficio, che possono essere classificati come segue:

  1. Costi di sviluppo, per la messa in opera del sistema
  2. Costi operativi, per la gestione operativa nel tempo del sistema.

Rapporto analisi tempo/benefici: si riferisce alla verifica e/o stima delle tempistiche necessarie per ottenere un ritorno sugli investimenti, i benefici derivanti dal sistema. Il valore futuro di un progetto è anche un fattore da tenere i considerazione.

Fattibilità legale
Determina se il sistema in progetto prevede conflitti con i requisiti legali, ad esempio : un sistema di elaborazione dati deve essere sviluppato in accordo con le locali Data Protection Acts ( DPA ).

Fattibilità operativa
La fattibilità operativa verifica, rispetto al sistema proposto, quale sia :

  • il grado di risoluzione delle problematiche
  • il grado di soddisfazione dei requisiti individuati nella preventiva fase di analisi dei requisiti del sistema
  • il grado di possibilità di avvalersi delle opportunità individuate durante la definizione del campo di applicazione

Piano di fattibilità
Prevedere un piano di fattibilità significa stimare quale sarà il periodo di sviluppo del progetto, e se questo possa essere portato a termine entro un determinato lasso di tempo, considerando anche l’utilizzo di alcuni metodi come il periodo di playback . Il piano di fattibilità è quindi la misura di quanto sia ragionevole il programma delle attività di un nuovo progetto rispetto al progetto stesso.

2017-05-29T16:34:43+00:00